Troppo pieno

Milano

L’eccesso di comunicazione (nato dalla paura del vuoto) sta portando ad un senso di nausea per il pieno. Lo racconta Gillo Dorfles nel suo recente Horror Pleni.

La moda sta incarnando questa reazione con una grande attenzione al rigore e alla creatività di matrice artistica. C’è bisogno di nuovo, di stilisti in grado di creare qualcosa che non sembri già visto, di forme in grado di dare sostanza a nuove silhouette, di dare carattere a questo decennio che appare sempre più smidollato.

L’architettura, la gastronomia, il design lo stanno già facendo: una volta tanto la moda segue. A distanza.

Quando mai raggiungerà gli altri?

Gillo Dorfles, “Horror Pleni. La (in)civiltà del rumore”, Castelvecchi, 2008

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...