Mega souvenir

Las Vegas

Questa sera, alla presentazione de Le Aziende In-Visibili alla Triennale di Milano, c’era Luigi Serafini, un artista e illustratore di rara sensibilità, dal tocco talmente surreale da sembrare assolutamente realista.

Una sua frase mi ha colpito: “I grandi monumenti dimostrano di essere tali solo se possono essere ridotti alla dimensione di souvenir”.

Qualche anno fa sono entrato all’hotel Wynn di Las Vegas, un monolito nero di 40 piani, ficcato in un fianco della città, visibile da ogni strada del centro, ma anche dal deserto o dall’aereo. Entrato nell’immensa hall, ho visto nel gift shop una scatola di mentine che riproduceva in tutto e per tutto la forma dell’edificio. L’ho comprata subito.

Ancora oggi non so dire se sia più convincente l’albergo oppure la scatola di caramelle.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...