A proposito di faccia

fotoProprio ieri, l’Oxford Dictionary ha annunciato la parola dell’anno: selfie. La nostra faccia, l’autoritratto, il nostro volto, sono diventati il primo mezzo di comunicazione, anche oltre i rapporti “faccia a faccia”.

Ma c’è gente che la faccia la mette, la usa, per lavoro: le modelle. Una breve storia recente del mondo delle più importanti top-model americane è About Face, un documentario diretto dal grande fotografo Timothy Greenfield-Sanders e pubblicato in Italia da Feltrinelli Real Cinema. Attraverso le testimonianze dirette di molte protagoniste della moda dagli anni ’70 ad oggi, il film racconta (in maniera molto patinata) il mondo della moda visto da chi è stato il corpo della moda, senza lasciare da parte gli aspetti più scomodi, quali droghe e disordini alimentari.

Le protagoniste sono Carol Alt (conosciuta anche in Italia per una serie di film assolutamente dimenticabili), Marisa Berenson (nipote della grande Elsa Schiaparelli), Karen Bjornson (amata soprattutto dal compianto Halston), Christie Brinkley (nota per le copertine delle swimsuit issue di Sports Illustrated), Pat Cleveland (anche lei un’Halstonette), Carmen Dell’Orefice (classe 1931, ancora attiva, probabilmente la modella con la carriera più lunga mai vista), Jerry Hall (madre di quattro figli di Mick Jagger), Bethann Hardison (uno dei volti afroamericani di maggior successo degli anni ’80 e ’90), Beverly Johnson (prima donna di colore a comparire sulla copertina dell’edizione USA di Vogue, nel 1974), China Machado (un’altra bellezza esotica, di origine portoghese e cinese), Paulina Porizkova (fuggita dalla Cecoslovacchia in seguito all’invasione sovietica), Isabella Rossellini (chi non la conosce?) e Lisa Taylor (punta di diamante della Ford Models e musa di Calvin Klein).

Pensandoci bene, i ritratti delle top model sono sempre una forma di autoritratto. Il loro volto dice sempre qualcosa di determinante all’interno dello scatto, afferma per addizione, non per sottrazione. La loro personalità emerge con la forza con cui noi, oggi, vogliamo emerga la nostra nel miliardi di selfies.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...