Caruso FW 2016/2017

The next journey of Caruso is once again a journey.

And this time is starts form the land (earthy tones, rare materials, genuine styles) and goes straight to the space, with prints and jacquards that recall NASA but also the Little Prince.

Bravo to Sergio Colantuoni. Once again you made us dream and want to leave with you, to infinity and beyond!

IMG_7966IMG_7969IMG_7970IMG_7989IMG_7993IMG_7994IMG_7995

Annunci

Fashion Streets of Milan

Ecco cosa intendo quando scrivo che il circus of fashion non è necessariamente da incolpare per tutto il bruttume che vediamo in giro, che non ci sono solo personaggi inutili e dannosi, che c’è tanta bella sperimentazione, che anche l’eleganza può progredire per sottili scossoni. Questo è il lato più interessante e curato del circo, quello degli acrobati, equilibristi e giocolieri più attenti e preparati. Non quello dei clown.

IMG_6493

Eleonora Carisi

Eleonora Carisi

Tamu McPherson

Tamu McPherson

IMG_6732 IMG_6750

Valentina Siragusa

Valentina Siragusa

IMG_6768 IMG_6783Angelica Ardasheva, Elena Braghieri

Angelica Ardasheva, Elena Braghieri

Unaware fashion icon

Of all the pictures I took around Milan these days, this is definitely my favorite.

phpBi9vlM_1389716985.2466

See the complete sets on Man In Town and on The Huffington Post.

Plasticabulous

New YorkNew York

Da Patricia Field sulla Bowery viene nostalgia del negozio di Fiorucci di San Babila.

E’ il regno della plastica, dell’artificiale, del rifatto, del riciclato, del colore che non trovi in natura. Anche i manichini sono transgender: un salto mortale, perchè ci si trova di fronte a qualcosa di finto, ma talmente finto che ricalca un corpo già rifatto.

Un salto nel tempo, in cui si vede il futuro della moda ma anche il suo passato più remoto, in sintesi uno stile vero e proprio, autentico proprio perché sincero nel suo essere esagerato e sopra le righe.

Stile liquido

San Diego

Lo ha detto Zygmunt Bauman per i comportamenti e i consumi: siamo fluidi, indefinibili, imprendibili, instabili. Naturalmente questo accade anche per lo stile, ovvero per quella serie di segni che definiscono la nostra immagine e la nostra identità. Oggi non si può parlare più di gruppi e di tribù (come i paninari, i mod, i punk) e quando accade si tratta sempre di fenomeni globali (i metrosexual e gli emo, ad esempio).

Lo stile oggi “caglia” nelle identità multiple di ogni singolo, nella scelta di essere pro e/o contro.

Double face

Milano

Roberto Cavalli rappresenta il meglio e il peggio dello stile italiano, le due facce della medaglia dell’italianità.

Con le sue stampe sfacciate e lo stile da star ha rappresentato al meglio quello che gli italiani appaiono agli occhi di chi crede negli stereotipi: chiacchieroni, sbruffoni, chiassosi. Con la ricerca applicata che porta alla nascita delle stampe stesse, Cavalli sta continuando la tradizione della bottega rinascimentale: stile applicato, poca teoria ma molta pratica, il bello che nasce dalla dedizione al lavoro.

Lo stile di Cavalli è come il carattere degli italiani: o si odiano o si amano. Magari li si critica, ma alla fine nessuno può farne a meno.

Stile libero

Milano

La moda può farci guarire?

La risposta è no, ma lo può fare lo stile.

Ma che cos’è lo stile?

stile [stì-le] s.m.
1 Insieme delle caratteristiche formali proprie di un’opera artistica, di un autore, di una scuola, di un’epoca: s. dimesso, colloquiale, aulico; chiesa in s. gotico, romanico || mobile di, in s., mobile moderno che imita uno stile antico | arredamento in s., che si compone di mobili antichi autentici o moderni rifatti a imitazione degli originali | s. Luigi XV, XVI ecc., quello dei mobili in voga nel periodo del regno di Luigi XV, XVI ecc.
2 estens. Modo abituale di agire, di comportarsi, di esprimersi, di vivere: cambiare s. di vita
3 Distinzione, eleganza, classe: vestire con s. || in grande s., riferito a ciò che avviene con larghezza di mezzi o gran dispiego di forze: festa in grande s.
4 Riferito ad attività sportive, tecnica o modalità di esecuzione: s. ventrale del salto in alto || s. libero, nel nuoto, il crawl
5 estens. Modo di attuare un pezzo musicale, un’opera teatrale, una canzone e sim.: s. di recitazione
6 Foggia di un abito: impermeabile in s. inglese
(da 
il Sabatini Coletti, Dizionario della Lingua Italiana)

Lo stile ha a che fare con l’essere, con il monaco che c’è dentro l’abito. Lo stile è in grado di renderci capaci di definire la nostra identità, la nostra personalità. Può essere innato, ma può essere anche costruito. Il solo fatto di essere, implica che le cose le facciamo in un certo modo, quindi con un nostro personale stile.

Meglio seguire il proprio stile piuttosto che la moda.